Avviso per la presentazione di progetti di ricerca e sviluppo

Dal MIUR 500 milioni di Euro per incentivare progetti di ricerca industriale

MIUR

Un Bando da 497 milioni per finanziare progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, per incentivare la cooperazione fra pubblico e privato e rilanciare il sistema nazionale.

Il Bando pubblicato dal MIUR segue la politica avviata con la costituzione dei Cluster Tecnologici Nazionali nel 2012 e nel 2016, allineati con le 12 aree prioritarie di intervento per la ricerca a livello nazionale previste anche dal bando.

Il Cluster Lombardo Scienze della Vita, in collaborazione con il Cluster nazionale ALISEI, vi supporta nella creazione di partenariati – compilate questo modulo.


BENEFICIARI:

I soggetti ammissibili a presentare domande di partecipazione sono:

  • Imprese (PMI, Grandi imprese)
  • Università
  • Enti pubblici di ricerca
  • Organismi di ricerca pubblici e privati
  • Amministrazioni pubbliche

La domanda di partecipazione deve essere presentata nella forma del partenariato pubblico-privato, che deve essere costituito da almeno un soggetto di diritto pubblico e da almeno un soggetto di diritto privato.

Il partenariato deve prevedere la partecipazione di almeno una PMI e di una università o ente pubblico di ricerca.


INIZIATIVE AMMISSIBILI:

Sono ammissibili progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale in una delle seguenti dodici aree di specializzazioni per i rispettivi finanziamenti così suddivisi:

  1. Aerospazio – 59.051.938,00 €
  2. Agrifood – 59.051.938,00 €
  3. Blue Growth – 29.525.969,00 €
  4. Chimica verde – 29.525.969,00 €
  5. Cultural Heritage – 29.525.969,00 €
  6. Design, creatività e Made in Italy – 29.525.969,00 €
  7. Energia – 29.525.969,00 €
  8. Fabbrica Intelligente – 59.051.938 €
  9. Mobilità sostenibilie – 29.525.969,00 €
  10. Salute – 59.051.938,00 €
  11. Smart, Secure and Inclusive Communities – 29.525.969,00 €
  12. Tecnologie per gli ambienti di vita – 29.525.969,00 €

Per un totale di 472.451.504,00 €

A questa somma si aggiungono i fondi per valutazione e monitoraggio.


I progetti dovranno prevedere costi ammissibili per un minimo di € 3.000.000 e un massimo di € 10.000.000.

I costi di ricerca industriale dovranno essere superiori a quelli di sviluppo sperimentale. L’80% dei costi ammissibili dovranno essere sostenuti in unità operative ubicate nelle seguenti regioni: Campania, Puglia, Sicilia, Calabria, Sardegna, Abruzzo, Molise e Basilicata.


Le domande devono essere presentate tramite i servizi dello sportello telematico SIRIO a partire dalle h 12 del 27 luglio 2017 e fino alle h 12 del 9 novembre 2017.


Scarica qui l’avviso del MIUR, il modello di Capitolato Tecnico e lo Schema di Disciplinare