Covid-19: al via la sperimentazione clinica per l’uso del Raloxifene

Avviata con l'approvazione dell'Agenzia italiana del farmaco la sperimentazione clinica per l'uso del Raloxifene in pazienti paucisintomatici affetti dal coronavirus.

Il partenariato pubblico-privato Exscalate4CoV, che ha ricevuto dall’UE un finanziamento pari a 3 milioni di euro, già a giugno 2020 aveva sostenuto che il farmaco, attualmente utilizzato per combattere l’osteoporosi, poteva risultare efficace anche contro il Covid-19. Lo studio clinico sarà condotto presso l’Istituto nazionale per le malattie infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma e coinvolgerà anche l’Istituto Clinico Humanitas di Milano. L’obiettivo è quello di convalidare la sicurezza e l’efficacia del Raloxifene nel bloccare la replicazione del virus nelle cellule, rallentando e bloccando la progressione della malattia.

La fase iniziale dello studio coinvolgerà 450 partecipanti suddivisi in tre gruppi, che riceveranno per sette giorni un trattamento di capsule orali di Raloxifene o placebo.

Ulteriori informazioni al seguente link.