COVID-19: clausola di forza maggiore nei progetti Horizon 2020

Con la diffusione del COVID-19 e le misure straordinarie messe in atto negli Stati membri, l'articolo 51 del MGA stabilisce la possibilità di evocare la clausola di "forza maggiore" nei progetti H2020.

La “forza maggiore” si riferisce a un evento o a una situazione straordinaria e imprevedibile che esula dal controllo dei beneficiari e che impedisce loro di adempiere agli obblighi previsti.

Qualora si verifichi una tale situazione, i beneficiari devono informare immediatamente la Commissione/Agenzia/Ente di finanziamento, che esaminerà caso per caso l’eventuale applicazione delle norme sulla forza maggiore. Inoltre, i beneficiari devono adottare immediatamente tutte le misure necessarie per limitare eventuali danni dovuti alla forza maggiore. I costi saranno ammissibili, se soddisfano le condizioni generali di ammissibilità di cui all’articolo 6 del MGA H2020 come qualsiasi altro costo sostenuto nell’ambito dell’azione.

Ad esempio, se un incontro/evento non può avere luogo per cause di forza maggiore, i costi di viaggio e di alloggio possono comunque essere addebitati all’azione H2020 se soddisfano le condizioni di ammissibilità dei costi, anche se il beneficiario non ha viaggiato e non ha partecipato all’incontro/evento. Se la forza maggiore comporta costi aggiuntivi per l’attuazione dell’azione, tali costi possono essere ammissibili se necessari per l’attuazione dell’azione (ad esempio, una conferenza annullata e riorganizzata in una fase successiva). Tuttavia, l’importo massimo della sovvenzione non può essere aumentato. 

Ulteriori informazioni al seguente link.