Malattie che si trasmettono dagli animali all’uomo: a ottobre nuovo bando europeo per la ricerca

L'International Coordination of Research on Infectious Animal Diseases (ICRAD) annuncia per ottobre una open call per progetti di ricerca collaborativa sulle zoonosi.

L’obiettivo generale del bando è di sostenere la ricerca trasversale e l’innovazione per comprendere meglio le zoonosi, concentrandosi sul rapporto animale-uomo-ambiente e sviluppando nuove piattaforme tecnologiche di vaccini e diagnostica per migliorare la salute degli animali e di conseguenza il loro benessere.

Inoltre, il bando mira ad aumentare la preparazione e migliorare la capacità di rispondere alle minacce zoonotiche (ri)emergenti e contribuire a migliorare la salute pubblica e degli animali.

Le proposte preliminari dovrebbero affrontare una delle seguenti aree di ricerca:

  1. migliore comprensione del rapporto animale-uomo-ambiente;
  2. rilevamento e prevenzione.

Il bando prevede due fasi per la candidatura con le seguenti scadenze:

Pre-poposal: 15 dicembre 2021
Full proposal: 30 giugno 2022

Potranno partecipare consorzi transnazionali composti da membri di almeno tre diversi paesi con un massimo di otto. I progetti dovrebbero iniziare al più tardi a partire da aprile 2023.

L’Italia parteciperà e finanzierà il bando tramite il Ministero della Salute. Maggiori informazioni al seguente link.

 

ICRAD è un ERANet nell’ambito di Horizon 2020 il cui obiettivo è sostenere la ricerca trasversale per migliorare la salute e il benessere degli animali, con i relativi benefici per la salute pubblica, l’ambiente e l’economia.