Next Generation EU: annunciato il primo piano di finanziamento per il 2021

La Commissione europea prevede di emettere circa 80 miliardi di euro in obbligazioni a lungo termine per il 2021. 

L’annuncio della Commissione segue la ratifica degli Stati membri della decisione sulle risorse proprie che consente all’Unione di reperire risorse per una ripresa sostenibile dal Covid-19. 

Tali obbligazioni saranno integrate da buoni dell’UE a breve termine per soddisfare le restanti esigenze di finanziamento. In questo modo, la Commissione potrà finanziare nella seconda metà dell’anno tutte le sovvenzioni e i prestiti previsti per gli Stati membri nell’ambito del dispositivo per la ripresa e la resilienza. 

L’importo preciso delle obbligazioni dell’UE e dei buoni dell’UE dipenderà dalle specifiche esigenze di finanziamento, e la Commissione riesaminerà la valutazione odierna in autunno.  Il piano di finanziamento si basa su una stima iniziale delle esigenze degli Stati membri in termini di prestiti e sovvenzioni.

A settembre, quando avrà una panoramica più precisa delle esigenze di finanziamento degli Stati membri dell’UE per gli ultimi mesi dell’anno, la Commissione aggiornerà il piano di finanziamento.

 Leggi il comunicato stampa al seguente link.