Next Generation EU: il Consiglio dei Ministri approva la proposta di Piano nazionale di ripresa e resilienza

Il PNRR avrà il compito di dare esecuzione in Italia al programma Next Generation EU, emanato dell’Unione Europea per far fronte alle conseguenze dell’emergenza sanitaria da COVID-19. Si attendono ora le valutazioni del Parlamento.

 

3 le principali linee di azione individuate dal piano e condivise a livello europeo: digitalizzazione e innovazionetransizione ecologicainclusione sociale

Il Piano si compone, complessivamente, di 6 missioni:

  • digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura;
  • rivoluzione verde e transizione ecologica;
  • infrastrutture per una mobilità sostenibile;
  • istruzione e ricerca;
  • inclusione e coesione;
  • salute.

Alle missioni sono stati assegnati 210 miliardi di euro, di cui 144.2 miliardi per finanziare nuovi progetti, e i residui 65.7 miliardi a progetti già in corso. La selezione dei singoli progetti di investimento è avvenuta tenendo in considerazione la capacità di impatto sull’economia e sul lavoro. 

Il 70% delle risorse sarà impegnato entro il 2022 e speso entro il 2023, mentre il residuo 30 per cento sarà impiegato tra il 2023 e il 2025.

Leggi il comunicato stampa al seguente link.