Premio “Lombardia è ricerca”

assegno da un milione a chi eccelle nella medicina di precisione

PA Premio 2018

Sarà la medicina di precisione il focus dell’edizione 2018 del premio internazionale “Lombardia è ricerca”. A deciderlo la giunta regionale lombarda, che ha assegnato un riconoscimento da 1 milione di euro e ha definito il nuovo regolamento. La cerimonia di consegna si terrà il prossimo 8 novembre, data della Giornata della Ricerca istituita da Regione Lombardia in memoria di Umberto Veronesi, nel giorno dell’anniversario della sua scomparsa.

L’ambito al quale si guarderà per selezionare le ricerche con maggiore impatto sulla qualità della vita dei cittadini rimane quello delle Scienze della Vita. La giunta regionale sarà però chiamata ogni anno entro gennaio a stabilire verso quale settore particolare delle suddette scienze orientare il premio. Quest’anno la scelta è caduta sulla medicina di precisione, che ha come obiettivo un intervento il più preciso possibile sulle alterazioni specifiche provocate da una determinata malattia in un paziente, grazie soprattutto a screening genetici, metabolici, proteici.

Al premio “Lombardia è ricerca” possono concorrere scienziati in attività e può essere conferito a una singola persona o a un gruppo di ricerca. Non sono ammesse autocandidature. Le candidature al premio possono essere presentate da tutti gli scienziati compresi nella lista “top italian scientists”, se presentano un H-index pari o superiore a 50: dunque da un parterre potenziale di oltre mille ricercatori di eccellenza. Tra le novità di questa seconda edizione, la possibilità di proporre candidature anche da parte delle maggiori Accademie, istituzioni e società scientifiche nazionali, europee e internazionali.

A questo link maggiori informazioni sul premio.