Regione: “A Dubai conclusa missione di sistema, tra centri innovazione ed Expo 2020”

Si è conclusa la missione internazionale che il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala ha svolto negli Emirati Arabi in particolare a Dubai, Abu Dhabi e a Sharjah, avviata il 15 novembre.

L’obiettivo, raggiunto, è stato aprire link e collaborazioni economiche di carattere internazionale in particolare nei settori sostenibilità, smart mobility, aerospazio e scienze della vita. Tema centrale anche Expo Dubai 2020, di cui il vicepresidente ha visitato il sito espositivo accolto dal comitato organizzatore. Prima ancora c’erano state le visite a diversi centri di innovazione e cioè Dubai Silicon Oasis Authority, Dubai Science Park, Dubai Sustainable City e Dubai Future Foundation.

Questa è stata una missione di sistema che ha coinvolto diverse realtà lombarde con cui abbiamo lavorato in sinergia per identificare i settori di mercato più indicati in vista di Expo Dubai 2020 e non solo – ha sottolineato il vicepresidente Sala. Si tratta di mettere le basi per aprire le porte su questi mercati a tutta la filiera delle nostre aziende, dalle grandi alle micro. Per noi è stato un grande successo”.

Alla missione hanno preso parte anche diverse realtà istituzionali lombarde tra cui Arexpo, Politecnico di Milano, il Cluster Tecnologico Nazionale Scienze della Vita – Alisei e Assolombarda, che hanno preso parte al workshop tra imprese emiratine e lombarde promosso dal Ministero dell’Economia degli Emirati, in collaborazione con Promos e Unioncamere.  “Abbiamo incontrato parchi scientifici, distretti dell’innovazione, acceleratori e in particolare District 2020 che è la società che sta organizzando il futuro di Expo Dubai 2020 – ha spiegato Igor De Biasio, amministratore delegato di Arexpo. Abbiamo avuto la controprova che il progetto MIND (il Distretto dell’innovazione che sorgerà nell’area dell’Expo 2015 ndr) è assolutamente interessante e un’eccellenza a livello mondiale. Sicuramente costruiremo delle partnership importanti, questa missione promossa da Regione Lombardia è stata una grande opportunità”.

 “Questa missione è stata molto utile per rafforzare le connessioni con le università con cui stiamo già lavorando in vista di portare la creatività e l’ingegno tipici italiani nell’Expo Dubai 2020” ha chiosato Ingrid Paoletti, Delegata del Rettore del Politecnico di Milano per Expo 2020.

 “Abbiamo preso parte alla missione in attesa di sottoscrivere a breve il Memorandum of Understanding con Padiglione Italia a Dubai per confermare la presenza del Cluster nazionale Alisei all’Esposizione Universale del 2020 – ha spiegato Fabrizio Grillo in rappresentanza di Cluster Alisei. Abbiamo avuto modo di incontrare i rappresentanti di importanti realtà che operano nel settore dell’innovazione, della ricerca, dell’intelligenza artificiale, dell’analisi e della raccolta dei dati. In particolare, Dubai Science Park e Dubai Future Foundation hanno mostrato estremo interesse ad approfondire le relazioni con il sistema e gli attori delle scienze della vita in Italia. Ma abbiamo anche incontrato i responsabili dello sviluppo dei contenuti che riguarderanno il mondo STEM all’Expo 2020”.

Assolombarda crede molto nel fare sistema con Regione Lombardia per l’internazionalizzazione delle imprese – ha evidenziato Alessandra Salina, responsabile relazioni internazionali e Expo Dubai 2020. La missione negli Emirati Arabi Uniti ha avuto un outcome positivo, le aziende associate sono molto soddisfatte degli incontri svolti con le realtà locali”.