SME Fund 2022 – voucher proprietà intellettuale per PMI

Nuovo fondo per aiutare le PMI con sede nell'UE a proteggere i loro diritti di proprietà intellettuale (PI).

La Commissione Europea, tramite l’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO), ha lanciato il nuovo SME Fund, fondo che con una dotazione finanziaria di 47 milioni di euro, mira ad aiutare le PMI con sede nell’UE a proteggere i loro diritti di proprietà intellettuale (PI).

Per quest’anno, lo SME Fund sarà attivo dal 10 gennaio fino al 16 dicembre, e permetterà alle PMI di richiedere rimborsi parziali secondo il principio “primo arrivato, primo servito”.
I rimborsi riguardano:

  • il 90% delle tariffe addebitate dagli Stati membri per i servizi IP Scan, che forniscono un’ampia valutazione delle esigenze di proprietà intellettuale della PMI richiedente, tenendo conto del potenziale innovativo delle sue attività immateriali (servizio al momento NON DISPONIBILE per l’Italia);
  • il 75% delle tasse per le domande di marchio e/o disegno o modello, delle tasse per le classi aggiuntive e delle tasse per l’esame, la registrazione, la pubblicazione e il differimento della pubblicazione al livello nazionale, regionale e/o UE dagli uffici per la proprietà intellettuale (per gli uffici nazionali per la proprietà intellettuale e l’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale);
  • il 50% delle tasse di base per le domande di marchio e/o di disegno o modello, delle tasse di designazione e delle tasse di designazione successive al di fuori dell’UE (sono escluse le tasse di designazione per i paesi dell’UE e le tasse di gestione applicate dall’ufficio di origine) dall’Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale;
  • il 50% delle tasse per la fase precedente alla concessione dei brevetti nel 2022 (ad esempio deposito, ricerca ed esame), nonché della tassa per la concessione e la pubblicazione a livello nazionale. La registrazione per questo tipo di protezione deve essere effettuata direttamente tramite un ufficio di PI nazionale;

Contestualmente, l’EUIPO ha comunicato che dal 2023 potrebbero essere coperti ulteriori servizi, ad es. consulenza privata sulla PI addebitata da avvocati (per la registrazione di brevetti, accordi di licenza, valutazione della PI, costi alternativi di risoluzione delle controversie, ecc.).

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito internet dell’EUIPO.